GASTROSTOMIA (PEG)-Tecnica di posizionamento della PEG

Il posizionamento di una gastrostomia per via endoscopica (PEG) richiede la presenza di almeno due operatori: l’endoscopista ed un assistente.

Il paziente deve essere a digiuno da almeno 8 ore. Come profilassi antibiotica può essere utilizzata una Cefalosporina di prima generazione. Se il paziente è allergico alle Penicilline, può essere somministrato un antibiotico alternativo come un Macrolide o un Chinolonico. Se il paziente sta già assumendo antibiotici non è necessaria una profilassi aggiuntiva.

Di seguito gli step del posizionamento della PEG:

  1. Si esegue un’esofagogastroduodenoscopia (EGDS). Il contenuto dello stomaco viene aspirato per prevenire l’ab ingestis. Se la PEG viene posizionata per l’alimentazione, il medico deve escludere un ostruzione a valle del drenaggio con l’EGDS.
  2. Lo stomaco viene insufflato generosamente tramite il canale dell’aria sull’endoscopio.
  3. Si spengono le luci della stanza e la parete addominale viene transilluminata utilizzando la luce dell’endoscopio.
  4. Si esercita una pressione con il dito nel punto di massima transilluminazione e un affossamento focale della parete gastrica anteriore deve essere visibile endoscopicamente. Quest’area dovrebbe essere almeno 2,5 cm al di sotto del margine costale e lontano dal processo xifoideo.
  5. Una volta selezionato un buon punto sulla parete addominale utilizzando le manovre di cui sopra, viene utilizzata una penna dermografica per contrassegnare il sito.
  6. Si effettua un campo sterile e la disinfezione della cute con soluzione di iodio-povidone o Clorexidina.
  7. Si esegue l’anestesia locale con Lidocaina o similari tramite una siringa da 5 ml con un apposito ago più lungo incluso nel kit.
  8. Si punge la cute con l’ago aspirando finche’ non si vedono bollicine d’aria all’interno della siringa e annotando l’angolo di entrata. Se alla presenza di bollicine non si assiste endoscopicamente all’ingresso dell’ago nello stomaco, potrebbe essere stato punto il colon. A questo punto si sceglie un nuovo punto di accesso.
  9. Eseguita un’incisione orizzontale (0,5-1,0 cm di larghezza, 2-3 mm di profondità) con il bisturi nel sito contrassegnato, si fa passare un filo guida attraverso la cute nello stomaco, che tramite l’endoscopio verrà fatto uscire dalla bocca del paziente.
  10. Questo filo guida verrà agganciato al sondino della PEG che verrà poi trazionato per via trans orale nello stomaco del paziente e fatto fuoriuscire dalla parete addominale.
  11. La sonda verrà infine fissata e ricoperta da garze sterili.
  12. La PEG può essere tranquillamente utilizzata per l’alimentazione 4 ore dopo la procedura (altri autori consigliano 12 ore). Solitamente è preferibile iniziare con la somministrazione di acqua per poi passare dopo 24 ore alla vera nutrizione enterale.

Titolo
ANASTOMOSI INTESTINALE
APPENDICECTOMIA LAPAROSCOPICA-referto operatorio
APPENDICITE ACUTA-trattamento chirurgico open
COLANGIOGRAFIA INTRAOPERATORIA
COLECISTECTOMIA PER VIA LAPAROTOMICA-referto operatorio
COLECISTECTOMIA VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
COLECISTECTOMIA-controindicazioni
COLECISTECTOMIA-indicazioni
COLECISTECTOMIA-perché il paziente viene tenuto ricoverato dopo l’intervento e quanto dura il ricovero?
COLECISTECTOMIA-Possono esserci complicanze durante l’intervento?
COLECISTECTOMIA-Può essere necessario modificare la tattica operatoria durante l’intervento?
COLECISTECTOMIA-quali precauzioni avere dopo la dimissione?
COLECISTECTOMIA-Quando è indicata la colecistectomia profilattica?
DRENAGGIO TORACICO-principi
EMICOLECTOMIA DESTRA ALLARGATA-referto operatorio
EMICOLECTOMIA DESTRA VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
Emorroidectomia circolare (Intervento di Whitehead)
EMORROIDECTOMIA CON LASER
EMORROIDECTOMIA con Ligasure
EMORROIDECTOMIA secondo Ferguson
EMORROIDECTOMIA secondo Longo
EMORROIDECTOMIA secondo MILLIGAN-MORGAN
EMORROIDECTOMIA SECONDO MILLIGAN-MORGAN-referto operatorio
EMORROIDECTOMIA SOTTOMUCOSA- intervento di Parks
EMORROIDECTOMIA-Atomizzazione delle emorroidi
EMORROIDECTOMIA-complicanze
EMORROIDECTOMIA-Crioterapia delle emorroidi
EMORROIDECTOMIA-Diatermia bipolare delle emorroidi
EMORROIDECTOMIA-Diatermia monopolare delle emorroidi
EMORROIDECTOMIA-farmaci da usare nel dolore post-operatorio
EMORROIDECTOMIA-generalità
EMORROIDECTOMIA-interventi di rotazione o scivolamento di lembi cutanei perineali
EMORROIDECTOMIA-la scleroterapia
EMORROIDECTOMIA-la tecnica di fotocoagulazione
EMORROIDECTOMIA-legatura elastica
EMORROIDECTOMIA-tecnica THD-DG HAL
ERCP (Endoscopic Retrograde Cholangiopancreatography)
ERNIOPLASTICA INGUINALE CON RETE PROTESICA
ERNIOPLASTICA INGUINALE VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
ERNIOPLASTICA SECONDO LICHTESTEIN-referto operatorio
ESCISSIONE DI CISTI SACRO-COCCIGEA-referto operatorio
GASTROSTOMIA (PEG)-controindicazioni
GASTROSTOMIA (PEG)-cos’è e a cosa serve la PEG?
GASTROSTOMIA (PEG)-indicazioni al confezionamento della PEG
GASTROSTOMIA (PEG)-Tecnica di posizionamento della PEG
GASTROSTOMIA-complicanze della gastrostomia
GASTROSTOMIA-manutenzione e cura della gastrostomia
GASTROSTOMIA-modalità di costruzione di una gastrostomia
GASTROSTOMIA-quale anestesia si effettua?
GASTROSTOMIA-somministrazione dei farmaci tramite gastrostomia
LAPAROALLOPLASTICA  SECONDO RIVES-referto operatorio
MINI BY-PASS GASTRICO-tips and trics
PICCOLI INTERVENTI-referto operatorio
RAGADE ANALE-trattamento chirurgico
TIROIDECTOMIA TOTALE-referto operatorio

Titolo

Titolo

Titolo

Titolo

Titolo

Titolo

Titolo

Titolo

Titolo

Titolo

Hai qualche problema di salute?

Gli esperti ti risponderanno

Devi fare un Intervento Chirurgico?

Ti aiuteremo a preparare meglio il tuo iter preoperatorio ed avere informazioni più complete per l'intervento che devi fare.

Informazioni Legali

I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questo sito nonché i link ad altri siti presenti sul web hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità.

Il proprietario del sito non assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti.

È fortemente consigliato per eventuali problemi di salute di fare riferimento al proprio medico di fiducia.