TATUAGGIO ENDOSCOPICO

La tecnica del tatuaggio endoscopico delle lesioni del colon e’ stata descritta per la prima volta nel 1975 e viene utilizzata non solo per identificare la sede di lesioni neoplastiche da asportare per via laparoscopica, ma anche le sedi di una pregressa polipectomia in modo tale da identificare la zona al momento dei successivi controlli endoscopici.

La tecnica del tatuaggio con china in endoscopia è una procedura utilizzata principalmente in gastroenterologia per marcare lesioni o aree di interesse nel tratto gastrointestinale, come polipi, tumori o altre anomalie. Questo aiuta a identificare facilmente queste aree durante future procedure endoscopiche o chirurgiche.

La identificazione intraoperatoria delle lesioni precedentemente individuate con l’endoscopia digestiva spesso e’ difficile , soprattutto durante la chirurgia laparoscopica quindi, e’ indispensabile una corretta marcatura delle lesioni specie se di piccole dimensioni .

La marcatura endoscopica delle lesioni , con l’esecuzione di un tatuaggio ottenuto mediante l’iniezione di sostanze coloranti a livello della mucosa , risulta la tecnicamaggiormente effettuata e studiata ,nonostante siano segnalate altre metodiche quali l’utilizzodelle clips metalliche e l’endoscopia intraoperatoria.  

La marcatura mediante tatuaggio endoscopico , oltre che essere largamente utilizzata nelle lesioni del colon , e’ stata descritta anche a livello esofageo , gastrico.

Recentemente uno studio retrospettivo ,  ha messo in evidenza l’importanza del tatuaggio nelle neoplasie che , aumentando il numero dei linfonodi resecati e recuperati in corso di intervento chirurgico , ha consentito una corretta ed efficace stadiazione anatomo-patologica del tumore .Tale vantaggio indiretto del tatuaggio sembra essere riconducibile al meccanismo di eliminazione della sostanza stessa che ,  dopo l’iniezione , viene drenata dal sistema linfatico determinando , pertanto , la colorazione dei linfonodi che drenano quel distretto colico interessato dalla neoplasia.

Materiali Utilizzati

  • China: È una sospensione di carbone, spesso utilizzata per la sua visibilità e permanenza.
  • Endoscopio: Strumento utilizzato per visualizzare l’interno del tratto gastrointestinale.
  • Ago per iniezione: Specifico per uso endoscopico.
  • Siringa: Per aspirare e iniettare la china.

Agente utilizzato

La sostanza piu’ comunemente utilizzata  nelle tecniche di tatuaggio endoscopico , sia per l’efficacia che per la sicurezza ,  e’ l’inchiostro dichina (IC) che e’ costituito da una sospensione colloidale di particelle di carbone diluite in una soluzione di sostanze organiche ed inorganiche usate come diluenti stabilizzanti e surfattanti .

L’inchiostro di china non sterile viene diluito con normale soluzione salina e viene reso sterile mediante trattamento in autoclave (20 minuti a 110°C).   

Procedura

  1. Preparazione del Paziente:
    • Il paziente viene preparato come per una normale procedura endoscopica, con eventuale sedazione.
    • Assicurarsi che il paziente non abbia allergie note ai componenti della china.
  2. Preparazione della China:
    • La china deve essere preparata e sterilizzata in modo adeguato.
    • Viene aspirata nella siringa.
  3. Inserimento dell’Endoscopio:
    • L’endoscopio viene inserito attraverso la bocca o il retto, a seconda dell’area da trattare.
    • L’operatore visualizza l’area di interesse sul monitor.
  4. Iniezione della China:

Sono descritte due tecniche di marcatura endoscopica mediante tatuaggio : 

quella di iniezione diretta della sostanza;

quella che prevede la preliminare iniezione di una soluzione salina;                                             

In entrambi i casi le sostanze vengono inoculate tramite un ago da iniezione , introdotto attraverso il canale operativo  dell’endoscopio . L’ago dovrebbe essere inserito nella parete colica con direzione obliqua rispetto alla parete del viscere , al fine di ridurre il rischio di penetrazione nella sierosa , con conseguente spandimento della sostanza a livello peritoneale .

La tecnica della iniezione diretta prevede che , una volta che la punta dell’ago e’ all’interno della sottomucosa , la sostanza venga iniettata direttamente fino a creare un ponfo ,utilizzando un quantitativo totale di 0,5-1ml .

Al fine di evitare spandimenti di sostanza a livello peritoneale e’ stata introdotta la tecnica di iniezione preliminare di soluzione salina. Questa tecnica può essere eseguita utilizzando uno o due aghi da iniezione . Nel primo caso , la soluzione salina viene prima iniettata nella sottomucosa fino a creare un ponfo , quindi la siringa contenente la soluzione salina viene sostituita da quella contenente inchiostro di china , mentre l’ago e’ ancora inserito , con conseguente iniezione di 0,5-1ml di sostanza seguita da nuova sostituzione con siringa contenente la soluzione salina che viene iniettata , in questa ultima fase , per eliminare in residuo di inchiostro di china ancora presente nel catetere .

Nel secondo caso (utilizzo di due aghi) ,  la soluzione salina viene prima iniettata per determinare il sollevamento della sottomucosa ,  quindi segue la puntura del ponfo con un altro ago contenente inchiostro di china (iniezione di 0,5-1ml di sostanza) .

Per ottimizzare la localizzazione intraoperatoria e’ stata suggerita l’iniezione distribuita nei quattro quadranti della circonferenza del colon. Questo aspetto tecnico facilita la localizzazione intraoperatoria rispetto ad una unica iniezione eseguita sul versante mesenterico o retro peritoneale del colon . 

La sicurezza e l’efficacia del tatuaggio endoscopico del colon e’ stata valutata , in letteratura , su piu’ di mille pazienti con una percentuale di complicanze severe variabile dallo 0,22% al 5,6%  ed una percentuale di spandimento intraperitoneale della sostanza che va dallo 0% al 14,3%.

  • Si introduce l’ago attraverso il canale dell’endoscopio.
  • Si posiziona la punta dell’ago nell’area specifica da marcare.
  • Si inietta una piccola quantità di china nel tessuto sottostante la mucosa, creando un tatuaggio visibile.

Controllo del Tatuaggio:

    Dopo l’iniezione, si verifica visivamente che la china sia adeguatamente posizionata e visibile.

    In alcuni casi, possono essere necessarie ulteriori iniezioni per assicurarsi che l’area sia ben marcata.

    Vantaggi

    • Permanenza: Il tatuaggio rimane visibile per lungo tempo, facilitando future procedure.
    • Precisione: Permette una localizzazione precisa di lesioni o aree di interesse.
    • Sicurezza: È generalmente sicuro se eseguito correttamente, con pochi rischi di complicazioni.

    Complicanze e Rischi

    In letteratura sono riportate anche rarissime complicanze correlate all’utilizzo del tatuaggio endoscopico quali :

    • Reazioni Avverse: Possibilità di reazioni allergiche alla china, sebbene rare.
    • Infezioni:
      • peritoniti focali
      • ematomi infetti
      • ascessi
    • Dispersione della China: In alcuni casi, la china può disperdersi nel tessuto, riducendo la visibilità del tatuaggio.

    RIASSUNTO

    1. La diluizione ottimale dell’inchiostro di china con soluzione salina e’ di 1:100 
    2. Il miglior metodo per effettuare un tatuaggio endoscopico e’ quello della iniezione preliminare di una soluzione salina , perche’ previene lo spandimento della sostanza a livello peritoneale.
    3. L’inserzione sottomucosa dell’ago deve essere tangenziale e limitata a 5 mm.
    4. Non si deve iniettare piu’ di 0,5-1 ml di liquido in ogni ponfo.
    5. Per ottimizzare la localizzazione intraoperatoria delle lesioni del colon l’iniezione va effettuata nei quattro quadranti della circonferenza .

    Titolo
    AGHI DI SUTURA
    AMPUTAZIONE DEL RETTO-referto operatorio
    ANASTOMOSI INTESTINALE
    APPENDICECTOMIA LAPAROSCOPICA-referto operatorio
    APPENDICITE ACUTA-trattamento chirurgico laparoscopico
    APPENDICITE ACUTA-trattamento chirurgico open
    CANCRO DELLO STOMACO-indicazioni per resezione endoscopica mucosale
    CATETERISMO VESCICALE
    CHIRURGIA DELLA TIROIDE
    CHIRURGIA ROBOTICA
    COLANGIOGRAFIA INTRAOPERATORIA
    Colangiografia intraoperatoria
    Colangiografia percutanea attraverso drenaggi
    Colangiografia transepatica percutanea (PTC)
    Colangiopancreatografia retrograda endoscopica
    COLECISTECTOMIA PER VIA LAPAROTOMICA-referto operatorio
    COLECISTECTOMIA VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
    COLECISTECTOMIA-controindicazioni
    COLECISTECTOMIA-identificazione delle strutture biliari
    COLECISTECTOMIA-indicazioni
    COLECISTECTOMIA-perché il paziente viene tenuto ricoverato dopo l’intervento e quanto dura il ricovero?
    COLECISTECTOMIA-Possono esserci complicanze durante l’intervento?
    COLECISTECTOMIA-Può essere necessario modificare la tattica operatoria durante l’intervento?
    COLECISTECTOMIA-quali precauzioni avere dopo la dimissione?
    COLECISTECTOMIA-Quando è indicata la colecistectomia profilattica?
    COLECISTOSTOMIA-indicazioni
    COLECISTOSTOMIA-lavaggio
    Complete Mesocolon Excision-principi della tecnica
    CONSENSO INFORMATO TEM-ESCISSIONE TRANSANALE
    CONSENSO INFORMATO-ACALASIA ESOFAGEA
    CONSENSO INFORMATO-ADDOME ACUTO
    CONSENSO INFORMATO-ASCESSO E FISTOLA PERIANALE
    CONSENSO INFORMATO-CALCOLOSI DELLA COLECISTI E DELLE VIE BILIARI
    CONSENSO INFORMATO-CISTI DEL FEGATO
    CONSENSO INFORMATO-DIVERTICOLI DEL COLON
    CONSENSO INFORMATO-EMORROIDI
    CONSENSO INFORMATO-ERNIA IATALE
    CONSENSO INFORMATO-ERNIE DELLA PARETE ADDOMINALE
    CONSENSO INFORMATO-IPERPARATIROIDISMO
    CONSENSO INFORMATO-LINFOADENOPATIA
    CONSENSO INFORMATO-MALATTIA DI CROHN
    CONSENSO INFORMATO-MELANOMA
    CONSENSO INFORMATO-MELANOMA E LINFECTOMIA
    CONSENSO INFORMATO-NEFRECTOMIA
    CONSENSO INFORMATO-NEOFORMAZIONI REGIONE ANO-RETTALE
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA DEL COLON
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA DEL RETTO
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA DELLA COLECISTI
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA PANCREATICA ENDOCRINA 
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA PANCREATICA ESOCRINA
    CONSENSO INFORMATO-PANCREATITE ACUTA
    CONSENSO INFORMATO-PATOLOGIA MAMMARIA BENIGNA
    CONSENSO INFORMATO-PLASTICA ANTIREFLUSSO GASTROESOFAGEO
    CONSENSO INFORMATO-PROLASSO RETTALE
    CONSENSO INFORMATO-RAGADE ANALE
    CONSENSO INFORMATO-RETTOCOLITE ULCEROSA
    CONSENSO INFORMATO-SINDROME ADERENZIALE
    CONSENSO INFORMATO-SINUS PILONIDALE
    CONSENSO INFORMATO-STENOSI DELLA VIA BILIARE
    CONSENSO INFORMATO-SURRENECTOMIA
    CONSENSO INFORMATO-TIROIDECTOMIA
    CONSENSO INFORMATO-TUMORE DEL FEGATO
    CONSENSO INFORMATO-TUMORE MALIGNO DELLA MAMMELLA
    CONSENSO INFORMATO-ULCERA GASTRODUODENALE
    DIVARICATORI CHIRURGICI
    DIVERTICOLO DEL DUODENO-posizione del paziente e dell’equipe
    DIVERTICOLO DEL DUODENO-tecnica chirugica-diverticolectomia delle facce libere
    DIVERTICOLO DEL DUODENO-tecnica chirugica-diverticolo iuxtapapillare
    DIVERTICOLO DEL DUODENO-tecnica chirugica-individuazione della papilla
    DIVERTICOLO DEL DUODENO-tecnica chirurgica della mobilizzazione retropancreatica
    DIVERTICOLO DEL DUODENO-vie di accesso
    DRENAGGIO TORACICO-principi
    DUODENOCEFALOPANCREASECTOMIA- cenni generali
    DUODENOCEFALOPANCREASECTOMIA- controindicazioni
    DUODENOCEFALOPANCREASECTOMIA- indicazioni
    DUODENOCEFALOPANCREASECTOMIA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA DESTRA ALLARGATA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA DESTRA ROBOTICA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA DESTRA VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA DESTRA-linfonodi asportati
    EMICOLECTOMIA SINISTRA VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA SINISTRA-linfonodi asportati
    Emorroidectomia circolare (Intervento di Whitehead)
    EMORROIDECTOMIA CON LASER
    EMORROIDECTOMIA con Ligasure
    EMORROIDECTOMIA secondo Ferguson
    EMORROIDECTOMIA secondo Longo
    EMORROIDECTOMIA secondo MILLIGAN-MORGAN
    EMORROIDECTOMIA SECONDO MILLIGAN-MORGAN-referto operatorio
    EMORROIDECTOMIA SOTTOMUCOSA- intervento di Parks
    EMORROIDECTOMIA-Atomizzazione delle emorroidi
    EMORROIDECTOMIA-complicanze
    EMORROIDECTOMIA-Crioterapia delle emorroidi
    EMORROIDECTOMIA-Diatermia bipolare delle emorroidi
    EMORROIDECTOMIA-Diatermia monopolare delle emorroidi
    EMORROIDECTOMIA-farmaci da usare nel dolore post-operatorio
    EMORROIDECTOMIA-generalità
    EMORROIDECTOMIA-interventi di rotazione o scivolamento di lembi cutanei perineali
    EMORROIDECTOMIA-la scleroterapia
    EMORROIDECTOMIA-la tecnica di fotocoagulazione
    EMORROIDECTOMIA-legatura elastica
    EMORROIDECTOMIA-tecnica THD-DG HAL
    ERCP (Endoscopic Retrograde Cholangiopancreatography)
    ERNIOPLASTICA INGUINALE CON RETE PROTESICA
    ERNIOPLASTICA INGUINALE VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
    ERNIOPLASTICA SECONDO LICHTESTEIN-referto operatorio
    ESCISSIONE DI CISTI SACRO-COCCIGEA-referto operatorio
    ESOFAGECTOMIA-complicazioni dell’esofagectomia
    ESOFAGECTOMIA-tipi di esofagectomia
    ESOFAGO DI BARRETT-indicazioni per fotocoagulazione laser
    FERITE-TRATTAMENTO DELLE FERITE
    GASTRECTOMIA TOTALE OPEN-referto operatorio
    GASTRECTOMIA-stazioni linfonodali
    GASTROSTOMIA (PEG)-controindicazioni
    GASTROSTOMIA (PEG)-cos’è e a cosa serve la PEG?
    GASTROSTOMIA (PEG)-indicazioni al confezionamento della PEG
    GASTROSTOMIA (PEG)-Tecnica di posizionamento della PEG
    GASTROSTOMIA-complicanze della gastrostomia
    GASTROSTOMIA-manutenzione e cura della gastrostomia
    GASTROSTOMIA-modalità di costruzione di una gastrostomia
    GASTROSTOMIA-quale anestesia si effettua?
    GASTROSTOMIA-somministrazione dei farmaci tramite gastrostomia
    INTERVENTO secondo HARTMANN in videolaparoscopia-referto operatorio
    LAPAROALLOPLASTICA  SECONDO RIVES-referto operatorio
    LAPAROSCOPIA
    LAPAROSCOPIA-contenuto del set chirurgico per videolaparoscopia
    LAPAROSCOPIA-danni durante accesso intra addominale
    LAPAROSTOMIA-Le  tecniche più comuni
    LAPAROTOMIA DAMAGE CONTROL
    LAPAROTOMIA-tecniche di chiusura
    LAVAGGIO PERITONEALE DIAGNOSTICO
    LOBECTOMIA TIROIDEA
    MALATTIA DIVERTICOLARE-lavaggio/drenaggio peritoneale in videolaparoscopia
    MANOVRA DI MATTOX
    MINI BY-PASS GASTRICO-tips and trics
    PICCOLI INTERVENTI-referto operatorio
    RAGADE ANALE-trattamento chirurgico
    RESEZIONE PARZIALE DEL FEGATO VLS-referto operatorio
    SLEEVE GASTRECTOMY-referto operatorio
    SPLENECTOMIA
    STOMIE-tipi delle stomie
    SURRENALECTOMIA DESTRA VLS-referto operatorio
    SUTURA CHIRURGICA-caratteristiche della sutura ideale
    SUTURA CHIRURGICA-definizione della sutura chirurgica
    SUTURA CHIRURGICA-perché applicare una sutura chirurgica?
    SUTURA CHIRURGICA-regole essenziali nella applicazione di una sutura chirurgica
    TaTME-indicazioni
    TATUAGGIO ENDOSCOPICO
    Tecnica di Seldinger
    TIROIDECTOMIA TOTALE-referto operatorio
    TIROIDECTOMIA-la chirurgia mininvasiva videoassistita (MIVAT, Mini-Invasive Video-Assisted Thyroidectomy)
    Total Mesorectal Excision (TME)
    Transarterial Chemoembolization (TACE)
    VERDE DI INDOCIANINA

    Titolo
    APPENDICITE ACUTA-trattamento chirurgico laparoscopico
    APPENDICITE ACUTA-trattamento chirurgico open
    CANCRO DELLO STOMACO-indicazioni per resezione endoscopica mucosale
    CATETERISMO VESCICALE
    CHIRURGIA DELLA TIROIDE
    CHIRURGIA ROBOTICA
    COLANGIOGRAFIA INTRAOPERATORIA
    Colangiografia intraoperatoria
    Colangiografia percutanea attraverso drenaggi
    Colangiografia transepatica percutanea (PTC)
    Colangiopancreatografia retrograda endoscopica
    COLECISTECTOMIA PER VIA LAPAROTOMICA-referto operatorio
    COLECISTECTOMIA VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
    COLECISTECTOMIA-controindicazioni
    COLECISTECTOMIA-identificazione delle strutture biliari
    COLECISTECTOMIA-indicazioni
    COLECISTECTOMIA-perché il paziente viene tenuto ricoverato dopo l’intervento e quanto dura il ricovero?
    COLECISTECTOMIA-Possono esserci complicanze durante l’intervento?
    COLECISTECTOMIA-Può essere necessario modificare la tattica operatoria durante l’intervento?
    COLECISTECTOMIA-quali precauzioni avere dopo la dimissione?
    COLECISTECTOMIA-Quando è indicata la colecistectomia profilattica?
    COLECISTOSTOMIA-indicazioni
    COLECISTOSTOMIA-lavaggio
    Complete Mesocolon Excision-principi della tecnica
    CONSENSO INFORMATO TEM-ESCISSIONE TRANSANALE
    CONSENSO INFORMATO-ACALASIA ESOFAGEA
    CONSENSO INFORMATO-ADDOME ACUTO
    CONSENSO INFORMATO-ASCESSO E FISTOLA PERIANALE
    CONSENSO INFORMATO-CALCOLOSI DELLA COLECISTI E DELLE VIE BILIARI
    CONSENSO INFORMATO-CISTI DEL FEGATO
    CONSENSO INFORMATO-DIVERTICOLI DEL COLON
    CONSENSO INFORMATO-EMORROIDI
    CONSENSO INFORMATO-ERNIA IATALE
    CONSENSO INFORMATO-ERNIE DELLA PARETE ADDOMINALE
    CONSENSO INFORMATO-IPERPARATIROIDISMO
    CONSENSO INFORMATO-LINFOADENOPATIA
    CONSENSO INFORMATO-MALATTIA DI CROHN
    CONSENSO INFORMATO-MELANOMA
    CONSENSO INFORMATO-MELANOMA E LINFECTOMIA
    CONSENSO INFORMATO-NEFRECTOMIA
    CONSENSO INFORMATO-NEOFORMAZIONI REGIONE ANO-RETTALE
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA DEL COLON
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA DEL RETTO
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA DELLA COLECISTI
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA PANCREATICA ENDOCRINA 
    CONSENSO INFORMATO-NEOPLASIA PANCREATICA ESOCRINA
    CONSENSO INFORMATO-PANCREATITE ACUTA
    CONSENSO INFORMATO-PATOLOGIA MAMMARIA BENIGNA
    CONSENSO INFORMATO-PLASTICA ANTIREFLUSSO GASTROESOFAGEO
    CONSENSO INFORMATO-PROLASSO RETTALE
    CONSENSO INFORMATO-RAGADE ANALE
    CONSENSO INFORMATO-RETTOCOLITE ULCEROSA
    CONSENSO INFORMATO-SINDROME ADERENZIALE
    CONSENSO INFORMATO-SINUS PILONIDALE
    CONSENSO INFORMATO-STENOSI DELLA VIA BILIARE
    CONSENSO INFORMATO-SURRENECTOMIA
    CONSENSO INFORMATO-TIROIDECTOMIA
    CONSENSO INFORMATO-TUMORE DEL FEGATO
    CONSENSO INFORMATO-TUMORE MALIGNO DELLA MAMMELLA
    CONSENSO INFORMATO-ULCERA GASTRODUODENALE
    DIVARICATORI CHIRURGICI
    DUODENOCEFALOPANCREASECTOMIA- cenni generali
    DUODENOCEFALOPANCREASECTOMIA- controindicazioni
    EMORROIDECTOMIA-complicanze
    EMORROIDECTOMIA-Crioterapia delle emorroidi
    ESCISSIONE DI CISTI SACRO-COCCIGEA-referto operatorio
    ESOFAGECTOMIA-complicazioni dell’esofagectomia
    GASTROSTOMIA (PEG)-controindicazioni
    GASTROSTOMIA-complicanze della gastrostomia
    GASTROSTOMIA-manutenzione e cura della gastrostomia
    GASTROSTOMIA-modalità di costruzione di una gastrostomia
    LAPAROSCOPIA-contenuto del set chirurgico per videolaparoscopia
    LAPAROTOMIA-tecniche di chiusura
    SUTURA CHIRURGICA-caratteristiche della sutura ideale
    SUTURA CHIRURGICA-perché applicare una sutura chirurgica?
    SUTURA CHIRURGICA-regole essenziali nella applicazione di una sutura chirurgica

    Titolo
    Colangiopancreatografia retrograda endoscopica
    Complete Mesocolon Excision-principi della tecnica
    CONSENSO INFORMATO TEM-ESCISSIONE TRANSANALE
    CONSENSO INFORMATO-EMORROIDI
    CONSENSO INFORMATO-ERNIA IATALE
    CONSENSO INFORMATO-ERNIE DELLA PARETE ADDOMINALE
    EMICOLECTOMIA DESTRA ALLARGATA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA DESTRA ROBOTICA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA DESTRA VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA DESTRA-linfonodi asportati
    EMICOLECTOMIA SINISTRA VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
    EMICOLECTOMIA SINISTRA-linfonodi asportati
    Emorroidectomia circolare (Intervento di Whitehead)
    EMORROIDECTOMIA CON LASER
    EMORROIDECTOMIA con Ligasure
    EMORROIDECTOMIA secondo Ferguson
    EMORROIDECTOMIA secondo Longo
    EMORROIDECTOMIA secondo MILLIGAN-MORGAN
    EMORROIDECTOMIA SECONDO MILLIGAN-MORGAN-referto operatorio
    EMORROIDECTOMIA SOTTOMUCOSA- intervento di Parks
    EMORROIDECTOMIA-Atomizzazione delle emorroidi
    EMORROIDECTOMIA-complicanze
    EMORROIDECTOMIA-Crioterapia delle emorroidi
    EMORROIDECTOMIA-Diatermia bipolare delle emorroidi
    EMORROIDECTOMIA-Diatermia monopolare delle emorroidi
    EMORROIDECTOMIA-farmaci da usare nel dolore post-operatorio
    EMORROIDECTOMIA-generalità
    EMORROIDECTOMIA-interventi di rotazione o scivolamento di lembi cutanei perineali
    EMORROIDECTOMIA-la scleroterapia
    EMORROIDECTOMIA-la tecnica di fotocoagulazione
    EMORROIDECTOMIA-legatura elastica
    EMORROIDECTOMIA-tecnica THD-DG HAL
    ERCP (Endoscopic Retrograde Cholangiopancreatography)
    ERNIOPLASTICA INGUINALE CON RETE PROTESICA
    ERNIOPLASTICA INGUINALE VIDEOLAPAROSCOPICA-referto operatorio
    ERNIOPLASTICA SECONDO LICHTESTEIN-referto operatorio
    ESCISSIONE DI CISTI SACRO-COCCIGEA-referto operatorio
    ESOFAGECTOMIA-complicazioni dell’esofagectomia
    ESOFAGECTOMIA-tipi di esofagectomia
    ESOFAGO DI BARRETT-indicazioni per fotocoagulazione laser
    TATUAGGIO ENDOSCOPICO

    Titolo

    Titolo

    Titolo

    Titolo

    Titolo

    Titolo

    Hai qualche problema di salute?

    Gli esperti ti risponderanno

    Devi fare un Intervento Chirurgico?

    Ti aiuteremo a preparare meglio il tuo iter preoperatorio ed avere informazioni più complete per l'intervento che devi fare.

    Informazioni Legali

    I testi, le informazioni e gli altri dati pubblicati in questo sito nonché i link ad altri siti presenti sul web hanno esclusivamente scopo informativo e non assumono alcun carattere di ufficialità.

    Il proprietario del sito non assume alcuna responsabilità per eventuali errori od omissioni di qualsiasi tipo e per qualunque tipo di danno diretto, indiretto o accidentale derivante dalla lettura o dall'impiego delle informazioni pubblicate, o di qualsiasi forma di contenuto presente nel sito o per l'accesso o l'uso del materiale contenuto in altri siti.

    È fortemente consigliato per eventuali problemi di salute di fare riferimento al proprio medico di fiducia.